5 trucchi per capire che il fotografo che stai scegliendo non è quello giusto per te | Fotografi di Matrimoni

I 5 trucchi per capire che il fotografo che stai scegliendo non è quello giusto per te parte 3 – Se parla solo di se e della sua attrezzatura –

Eccoci al 3° appuntamento della settimana con i nostri consigli sulla scelta del fotografo.
Abbiamo intrapreso questo percorso insieme a te già da un settimana per darti tutto il materiale necessario perchè la tua sia una scelta consapevole e ponderata e soprattutto per farti capire quando è il momento per attivare il segnale “ALLARME, NON FIDARSI”.
La scelta del fotografo per il tuo matrimonio è molto difficile e per questa ragione abbiamo pensato fosse giusto e corretto darti il maggior numero di indicazioni e consigli per portarti alla scelta in tutta tranquillità.

Ieri ad esempio abbiamo parlato delle motivazioni per cui scegliere un fotografo che realizza più matrimoni in un giorno non è CONVENIENTE. Perchè?
Perchè magari dopo le foto in casa ti dice che deve allontanarsi, che comunque con te resteranno i suoi fidatissimi collaboratori, che fanno le foto come se fosse lui a farle!!!

Ma NON sarà lui a FARLE!!! Quindi potresti ritrovarti con un servizio fotografico differente rispetto a quello che hai visto negli splendidi album che il fotografo ti ha mostrato in studio e che è stato proprio lui a realizzare.

Oggi ti sveliamo un altro TRUCCO per capire se il fotografo che stai scegliendo è quello giusto per te.

Il segnale “ALLARME NON FIDARSI” dovrebbe attivarsi se il fotografo che incontri parla solo di se, della sua strabiliante attrezzatura e utilizza tecnicismi a te sconosciuti.

Se il fotografo inizia a dirti:”ho tre reflex da trentaseimegapixel, un obiettivo ventiquattro settanta da due punto otto che utilizzo per le foto in esterna, un settanta duecento da due punto otto con il quale farò foto da lontano per aumentare il boken, ho uno slider per le riprese in movimento ed un gimbal per stabilizzare il TILT e il PAN.

Ci hai capito qualcosa? Siamo sicuri che ti sei persa alla parola “reflex”.

E se dovesse riempirti la testa con ” noi stampiamo su carta ipsilon ma potrai anche avere delle stampe fine art e velvet in accoppiamento con passepartout glitterati e se vorrai potremo confezionare tutto in un pratico box con stampa in quadricomia e sezioni plex incise a laser”.

ALLARME!!! ALLARME!!! NON FIDARSI!!!

Perchè si è attivato l’allarme? Perchè parla solo di se, non ti ha fatto nessuna domanda sul tuo matrimonio, non sa chi sei e come tu immagini il tuo matrimonio, si, perchè tu sai già come vuoi il tuo matrimonio anche se ancora magari non sei riuscita a comporre tutti i pezzi del puzzle che hai in testa, si, perchè è il giorno più bello della tua vita e vuoi essere sicura che il fotografo non rovini tutto questo.

Ti sta trattando come tutte le altre 100 coppie che ha già fotografato non pensando che ogni coppia è differente dall’altra. Ogni coppia crea un'atmosfera unica, ed è questa unicità che va colta con gli scatti.

Il tuo matrimonio è unico, e unico dovrà essere il racconto che dovrà essere fatto dal fotografo. Come riuscirà a rendere diversa la vostra favola se non conosce i personaggi della storia?

Quello che a lui interessa è MOSTRARE a tutti quanto è bravo e quanto assortita e la sua attrezzatura. MOSTRARE la SUA bellezza, se stesso, e non riuscirà a MOSTRARE la VOSTRA essenza e le vostre emozioni attraverso i suoi scatti se per lui sarete solo un numero progressivo sul contratto.

Come diciamo sempre i TUOI momenti del matrimonio non hanno il replay, e se non verranno raccontati in maniera corretta e unica saranno solo dei ricordi e non SPLENDIDI ricordi.

Mi raccomando seguici anche domani per non perderti un altro dei trucchi per capire se il fotografo che stai scegliendo è quello giusto per te e gli avvertimenti per attivare l“ALLARME NON FIDARSI”

E ricorda infine di seguire fino alla fine delle 3 settimane i nostri post così potrai scoprire come ricevere in omaggio la nostra GUIDA sulle “10 domande assolutamente da fare al fotografo prima di firmare il contratto”.

I commenti sono chiusi